Cosa significa oggi fare il Capo Equipe in Samarcanda? Lo abbiamo chiesto direttamente a loro, in questo spazio che abbiamo chiamato

“Tre domande a…”

Eccoci con un nuovo CE. Presentati, parlaci di te:

“Sono Carmelo Mianulli, detto Poppo, nome nato proprio in Samarcanda qualche anno fa e questo per me è il quinto in azienda.
Ho cominciato come responsabile diurno in un grande villaggio dove ho imparato dei metodi, che prima ignoravo, sulla gestione di una equipe.
Questo mi ha fatto crescere molto tanto da diventare, in poco tempo e grazie a chi ha creduto in me, CE Samarcanda.”

Cosa significa per te far parte di Samarcanda?

“Considero Samarcanda la Champions League dell’animazione e, a testa alta, posso dire di essere un ‘capo equipe’ di una grande azienda, nella quale molti ragazzi aspirano ad entrare.”

In questi anni hai mai pensato di cambiare vita?

“Spesso mi frulla in testa il pensiero di cambiare vita, è inevitabile quando si arriva ad una certa età (attualmente ho 37 anni) e io vedo questo lavoro un po’ quella dei calciatori, ad una certa il fisico non riesce a reggere più certi ritmi. Una cosa che mi piacerebbe provare è l’esperienza come coach dell’Academy, mettere la mia esperienza a disposizione di altri.”

Se tornassi indietro…

“…rifarei certamente tutto quello che ho già fatto ma, guardando avanti, spero di diventare qualcosa in più in Samarcanda. La strada è lunga però…”

Grazie Carmelo!

WhatsApp chat Diventa Joyner Samarcanda