Diamo il benvenuto in Samarcanda a Diana che per questa estate 2013 farà parte dell’equipe del villaggio Ortano.

Conosciamola meglio.

La tua citazione preferita:
“Vivi e lascia vivere!”
Descriviti usando tre aggettivi:
Solare, dolce, comprensiva.
Descrivi in 160 caratteri dove vivi:
Da quando sono nata vivo in una frazione di un piccolo paesino della bassa bergamasca, immerso nella natura ma, nel contempo, vicino a cittadine importanti. Prati, fiori, alberi, cascine: intorno a me di asfalto ce n’è poco!
Qual è la cosa più preziosa che possiedi?
Una caramella incartata da anni, ricordo di un amico che porterò sempre nel cuore.
Se avessi una bacchetta magica cosa faresti?
La distruggerei immediatamente, senza pensarci. Sarebbe troppo pericolosa nelle mani dell’uomo, non è di questo che il mondo ha bisogno.
Hai un ricordo indimenticabile?
Ne ho molti e di vario genere. Forse, quello che adesso mi sta più a cuore è il ricordo del “suo” sorriso, mai visto uno più bello! Anche provandoci, non riuscirei a dimenticarlo.
Quali sono i tuoi hobby?
Adoro cantare, suonare (il sassofono) e leggere. Quando la scuola me lo permette cerco sempre di soddisfare queste mie passioni!
Qual è il tuo sogno nel cassetto?
Il mio sogno nel cassetto risale a qualche anno fa e probabilmente tra qualche anno riuscirò a realizzarlo: vorrei partire con associazioni laiche verso quei paesi che più hanno necessità d’aiuto di vario genere, impegnandomi nell’aiuto pratico, psicologico ed educativo.
Se non fossi un animatore saresti?
Se non fossi un’animatrice sarei una studentessa di quarta liceo, impegnata negli ultimi sforzi prima della fine dell’anno scolastico e perseguitata dal desiderio di partire per qualche strano posto del mondo!

WhatsApp chat Diventa Joyner Samarcanda