Cosa ti ha spinto a diventare animatore?

È iniziato due anni fa, quando ho incominciato a fare l’istruttore sportivo presso dei campi estivi. Da quelle esperienze ho incominciato a maturare l’idea di fare l’animatore turistico.

Perché Samarcanda?

Inizialmente non conoscevo Samarcanda, se non per voci di amici che ne erano stati colpiti positivamente per la loro passione e professionalità che ci mettevano, così ho deciso di provarci.

Come immagini la tua esperienza nel villaggio turistico?

Non mi piace fare una previsione precisa, però immagino che sarà un’esperienza unica nel suo genere, che sicuramente mi regalerà molte emozioni positive.

Matteo Taiocchi Animatore Samarcanda

WhatsApp chat Diventa Joyner Samarcanda