Cosa significa oggi fare il Capo Equipe in Samarcanda? Lo abbiamo chiesto direttamente a loro, in questo spazio che abbiamo chiamato

Tre domande a…

oggi incontriamo Kurtz Corticelli

Ci racconti brevemente la tua carriera in Samarcanda?

“Ho iniziato come animatore Mini Club nell’estate 2000, sono poi passato al settore Contatto/Sport/Intrattenimento fino a diventare, nell’inverno 2003-2004 Capo Equipe; ho lavorato inizialmente in villaggi piccoli, poi via via sempre più grandi…ed eccomi qui!”

Cosa vuol dire, per te oggi, fare il CE in Samarcanda?

“Vuol dire avere la fiducia da parte di una grande azienda e di poterla rappresentare in giro per il mondo, di poter mettere a frutto gli insegnamenti dati dai miei ‘maestri’, utilizzare al meglio tutto il materiale che mi viene messo a disposizione, cavalcare l’onda delle novità e degli aggiornamenti che provengono dalla SamFactory ed insegnare, ai ragazzi che lavorano con me, tutto ciò che ho appreso negli anni cercando di trasmettere l’amore per questo lavoro…che poi non è un lavoro, ma…una GRANDE PASSIONE!”

 In questi anni hai mai pensato di cambiare “vita”?

“Confesso che ogni tanto il pensiero mi ha sfiorato, sai…l’età avanza…poi però ogni volta che è arrivata la telefonata dalla sede, con una nuova proposta, non sono mai riuscito a rifiutare!”

 Se tornassi indietro…

“…rifarei tutto di nuovo…così come è stato…perché è stato troppo bello! Ho un sacco di ‘fratelli’ e ‘sorelle’ adesso, ed ho fatto ciò che mi piace di più al mondo. Sarebbe un bellissimo ‘BIS'”.

WhatsApp chat Diventa Joyner Samarcanda