Nel nostro spazio che abbiamo chiamato

“Tre domande a…”

oggi incontriamo Alessandro Zingarelli, tra i Capi Equipe più esperti in Samarcanda.

Ciao Ale, ci racconti la tua carriera in Samarcanda?

“Ho iniziato per caso nel 2003, lavoravo come impiegato, mi era terminato il contratto e un amico animatore mi ha invogliato a fare l’Academy con Samarcanda.
Non sapevo cosa facesse un animatore ma sono subito rimasto affascinato dal mondo dei villaggi turistici.
La prima stagione? Uno shock emotivo (in positivo), tante, quasi troppe cose belle, racchiuse in 4 mesi.
Ho cominciato come animatore di contatto, poi responsabile contatto, capo animazione e dall’inverno 2009 CE.”

Cosa significa per te, oggi, essere un CE Samarcanda?

“Gestire un gruppo di ragazzi che hanno voglia di divertirsi, emozionarsi e imparare. E’ una grande responsabilità. Gestire il prodotto animazione e i rapporti con la direzione. Gestire in modo manageriale l’animazione in un villaggio turistico.”

In questi anni hai mai pensato di cambiare vita?

“Ci ho pensato qualche volta, credo sia normale, ma ho sempre avuto la fiducia da parte dell’azienda che mi ha dato la possibilità di lavorare inverno ed estate ed anche di essere impiegato in altre mansioni.”

Se tornassi indietro…

“…nascerei hostess! 😀 Ricomincerei tutto da capo.”

Grazie Ale (per tutti noi Zinga)

 

WhatsApp chat Diventa Joyner Samarcanda