Cosa ti ha spinto a diventare animatore?

Fin da quando avevo 8 anni ho frequentato villaggi vacanze e ho alcuni momenti ben impressi ancora nella mente. Ricordo il grande rapporto che si instaurava tra un animatore nonostante la grande differenza di età e, non potrò mai dimenticare la grande felicità che riuscivano a trasmettere, la voglia di estate che vibrava nell’aria. Crescendo mi sono chiesto perché un adulto dovrebbe far felice un ragazzo di 8 anni e sono arrivato alla risposta: tutto questo faceva stare quelle persone ancora meglio di come mi sentivo io. Concludo con un paragone che descrive al meglio la mia idea di villaggio vacanze: se sei un bambino in un villaggio vacanze piangi due volte; quando arrivi e quando te ne vai.

Perché Samarcanda?

Samarcanda perché hanno subito assicurato quell’impronta di professionalità che va ad accostarsi al divertimento senza freni. Già dopo il colloquio avevo capito che tipo di possibilità mi stavano offrendo, formandomi per fare ciò che mi piace. Sei fuori? Allora sei dentro!

Come immagini la tua esperienza nel villaggio turistico?

Immagino la mia esperienza travolgente e no-stop. Divertimento per 3 mesi e un’esperienza unica da condividere con tutti gli altri animatori. Mare, sole, tornei e spettacoli.

Gianmarco Greco Animatore Samarcanda

WhatsApp chat Diventa Joyner Samarcanda