Ciao Cristina e benvenuta in Samarcanda.

Cristina per questa estate 2013 farà parte del Dream Team del G.H.Serena.

Conosciamola meglio.

La tua citazione preferita:
“ Perchè le uniche persone che esistono per me sono i pazzi, i pazzi di voglia di vivere, di parole, di salvezza, i pazzi del tutto e subito, quelli che non sbadigliano mai e non dicono mai banalità ma bruciano, bruciano, bruciano come favolosi fuochi d’artificio gialli che esplodono simili a ragni sopra le stelle e nel mezzo si vede scoppiare la luce azzurra e tutti fanno Ooooh “- Kerouac, Sulla strada –
Descriviti usando tre aggettivi:
Ambiziosa, solare, testarda.
Descrivi in 160 caratteri dove vivi:
Vivo, da sempre, a Roma. Non abito al centro, bensì mi trovo sulla costa precisamente a Ostia Lido. Il mare non è fantastico ma l’aria e l’atmosfera che si respirano specialmente d’estate meritano davvero.
Qual è la cosa più preziosa che possiedi:
La cosa più preziosa che possiedo sono le mie prime scarpette da punta, oggi rovinatissime ma portate come porta fortuna a ogni stage, audizione o provino.
Hai un ricordo indimenticabile?
Il ricordo più bello che ho risale a sette anni fa, quando tornando da scuola mi trovai di fronte tre kili e mezzo di vivacità e dolcezza, sotto un riccio pelo biondo e quella coda svolazzante. Era arrivata Molly, la mia barboncina da cui non mi sarei più divisa.
Se avessi una bacchetta magica cosa faresti:
Mi piacerebbe fare, vivere e vedere nel mondo tante cose, tantissime. Forse la prima cosa che farei, sarebbe ridare la consapevolezza di quanto sia bello vivere a chi l’ha un pò persa.
Quali sono i tuoi hobby?
Il mio hobby per eccellenza è ovviamente la danza: adoro ballare qualsiasi cosa e ovunque, dal contemporaneo all’hip-hop, dal tango alla rumba, dal modern-jazz ai balli latino-americano, anche se ho una particolare vocazione per la danza classica.
Qual è il tuo sogno nel cassetto?
Il mio sogno nel cassetto è ballare in una compagnia di danza moderna itinerante, così da poter ballare e allo stesso tempo poter conoscere, vedere, assaggiare.
Se non fossi un animatore saresti..?
Se non fossi un animatore e se non potessi essere una ballerina, credo che sarei una psicoterapeuta negli ospedali pubblici o nelle carceri minorili.

WhatsApp chat Diventa Joyner Samarcanda