• 31Mag’ 16

    Liliya Savitska: animatrice Samarcanda

    Scritto da in Animatori, Villaggi, Naxos Beach, Animatori, Sam Academy, Villaggi con 0 commenti

    La tua citazione preferita è: “Vivi ogni giorno come se fosse l’ultimo, breve ma intenso.”

    Descriviti usando tre aggettivi: gentile, solare e comprensiva.

    Raccontaci il luogo dove vivi: abito in una cittadina di circa 30.000 abitanti chiamata Poggibonsi. Sorge vicino alle colline del Chianti, è un area molto verde dove si coltivano prevalentemente viti e olivi come in tutta la Toscana del resto. La mia città è molto carina oserei dire, ma non è molto frenetica la vita che si conduce all’interno di essa, è una zona molto turistica visto che è situata a metà strada tra Firenze e Siena . Ha molte feste con ricorrenza Medievale come per esempio “Il Pigio” che è una delle più attese da tutti dove si sfidano per l’appunto nel pigio dell’uva come si usava fare in passato pestando l’uva con i piedi i vari rioni della città, seguito successivamente da una sfilata a tema come per esempio cinema, cartoni animati o anche fiabe. La vita notturna per i giovani non è proprio il massimo devo essere sincera, ha solo un paio di pub e tre cinema quindi ci s’arrangia come si dice da queste parti. Insomma è una città che ti manca quando vai via ma quando ritorni dopo un po’, almeno per i giovani, ti ci annoi.

    Qual è la cosa più preziosa che possiedi? La mia famiglia ovviamente.

    Se avessi una bacchetta magica cosa faresti? Sembra banale e infantile ma probabilmente farei cessare tutte le guerre nel mondo, sarebbe tutto più bello se si vivesse tutti in armonia gli uni con gli altri. Poi ci sono molte altre cose che farei ma quella sarebbe la prima.

    Hai un ricordo indimenticabile? Non ho un ricordo indelebile in particolare, ne ho molti importanti sia brutti che belli, penso che non mi basterebbe nemmeno un libro per raccontarli tutti.

    Quali sono i tuoi hobby? Penso di non averne molti o perlomeno non so di averli, mi piace molto leggere se si può considerare un hobby, mi piace tantissimo scattare fotografie infatti vorrei fare un corso professionale.

    Qual è il tuo sogno nel cassetto? E’ un po’ quello che speravo da bambina mettiamola così, cioè di diventare una cantante o un’attrice ma siccome sono stonata, e la mia carriera da attrice è finita al teatro di matematica in terza media, mi sa che i miei sogni rimarranno nel cassetto.

    Se non fossi un’animatrice, saresti? Questa è la domanda del secolo penso… è un po’ ciò che mi chiedo da quando ho finito la scuola, parto dal presupposto che sono davvero molto contenta di fare l’animatrice e di aver trovato un lavoro del genere, però penso che se non facessi ciò, farei un lavoro che non mi piace tipo la cuoca oppure sarei alla ricerca sfegatata di un lavoro che mi piaccia ma non sarebbe stato facile.

    LiliyaSavitska