Search here:

Continuiamo a conoscere i Capi Equipe Samarcanda con

“Tre domande a…”

oggi è il turno di Tommaso D’Osualdo

Ciao Tommaso! Raccontaci di te in Samarcanda.

“Nell’estate 2014 dopo diverse stagioni in villaggi internazionali, ho deciso di rivolgermi a Samarcanda per provare i villaggi “all’italiana”. Ho cominciato come Responsabile Diurno all’Isola d’Elba, per poi intraprendere la carriera di Capo Equipe in Basilicata e Veneto. Samarcanda Mi ha permesso di provare anche l’inverno in montagna in Trentino e Piemonte.”

Cosa vuol dire per te, oggi, fare il CE in Samarcanda?

“Inizialmente ho fatto fatica ad entrare in una realtà così regolamentata e strutturata come Samarcanda, ma grazie al ruolo di Capo Equipe sono riuscito a comprendere certi meccanismi e sentirmi finalmente parte di un progetto serio e radicato. Fare il Capo Equipe in Samarcanda vuol dire anche far parte di una grande famiglia!.”

Hai mai pensato di cambiare vita in questi anni?

“Ho pensato spesso a cambiare lavoro, a tentare la fortuna nel mondo dello spettacolo…ma col tempo ho realizzato che finché mi diverto, finché ricevo soddisfazioni in questo lavoro e riesco a farlo con continuità e supporto…perché cambiare?.”

Questo è il Tommaso pensiero! Grazie e buona continuazione in Samarcanda.