• 26Mag’ 17

    Giorgia Stella: animatrice Samarcanda

    Scritto da in Animatori, Animatori, Sam Academy, Villaggi con 0 commenti

    La tua citazione preferita è: “Non avrei potuto scegliere altro, perché quella era la vita che volevo”. Massimo Bisotti, Un anno per un giorno.

    Descriviti usando tre aggettivi: decisa, energica, intraprendente.

    Raccontaci il luogo dove vivi: cittadina troppo tranquilla e persone troppo fredde. Da settembre a marzo sparisce invasa dalla nebbia, il periodo restante invece devi sparire tu se non vuoi scioglierti al sole. Ma a parte questo grana buonissimo.

    Qual è la cosa più preziosa che possiedi? Una parte di me risponderebbe la vita, l’amore, le persone che hanno da sempre lottato per me, l’altra invece direbbe la mia straordinaria memoria fotografica, che anche quella non scherza.

    Se avessi una bacchetta magica cosa faresti? Per prima cosa farei in modo che le persone che amo stiano sempre bene.

    Hai un ricordo indimenticabile? Il primo che mi viene in mente in questo momento riguarda una poetica e memorabile serata al mare in cui ho pensato che non avrei voluto essere in nessun altro posto al mondo se non con le persone con cui mi trovavo.

    Quali sono i tuoi hobby? Nel mio tempo libero, che già non è molto, mi piace fare tantissime cose. Prima di tutto leggere, poi guardare ogni serie tv possibile, fare volontariato, ballare e andare a correre.

    Qual è il tuo sogno nel cassetto? Diventare una bravissima dottoressa e affermarmi nell’ambito medico in un paese straniero credo sia da sempre il mio sogno più grande.

    Se non fossi un’animatrice, saresti? Se non avessi deciso di fare l’animatrice probabilmente avrei passato una banale estate a casa con gli amici. Niente male, sì, ma ci sono esperienze che una volta nella vita bisogna fare.

    Giorgia Stella